mercoledì 2 aprile 2014

I CACCIATORI AMANO LA NATURA.





17.500 tonnellate annue di piombo. 
150 milioni di uccelli migratori massacrati 
ogni anno. 300 milioni di altri animali morti 
per 800mila cacciatori che amano la natura




In un solo anno i fucili dei cacciatori italiani sparano sul territorio 
del Belpaese 500 milioni di cartucce. A raccoglierle tutte se ne farebbe 
un mucchio di 11.000 metri cubi. Vengono così disperse nell’ambiente 
17.500 tonn annue di piombo sotto forma di pallini, un diluvio di frammenti 
velenosi che si accumula sul fondo di laghi, fiumi, stagni e boschi italiani, 
che già non godono di buona salute. Senza contare le tonnellate di plastica 
dei bossoli, che per legge i cacciatori avrebbero l’obbligo di raccogliere. 

Questa pioggia di piombo serve infatti a far fuori, 12.000 lepri all’anno, 
24.000 fagiani e 3.000 cornacchie nella sola provincia di Mantova, 
38.000 fagiani, 27.000 allodole, 50.000 cesene, 90.000 merli e 
300mila tordi nella provincia di Bergamo, oltre 1 milione di animali, 
di cui 7.000 lepri, 26.000 fringuelli (specie protetta!) e 12.500 
passeri (specie protetta!) nella sola provincia di Brescia. 
Moltiplichiamo queste terrificanti cifre per ogni provincia italiana… 
Solo gli uccelli migratori massacrati ogni anno dai cacciatori 
italiani assommano a 150 milioni. Considerando una lunghezza 
media di 15 cm ciascuno, stendendoli tutti per terra si coprirebbe 
un percorso di 22.500 km. Lo sterminio dei migratori abbattuti 
sul suolo italiano, tra l’altro, fa ribollire di rabbia quei Paesi europei 
ed extraueuropei che, invece, si sforzano di tutelare concretamente 
gli animali di passaggio, considerati bene di tutta l’umanità.. 
Per questo il Belpaese è stato definito “il cimitero della fauna 
d’Europa”. Esclusi gli uccelli migratori, il totale degli animali uccisi 
dai cacciatori italiani raggiunge i 300 milioni di capi!

poi magari vanno in chiesa la domenica, fanno la 
comunione e sono per la vita, contro l'aborto...  



L’attività venatoria non è uno sport: il CONI ha escluso 
infatti la Federcaccia dal proprio ambito, in quanto non 
coerente con nessun tipo di attività sportiva. 
La caccia è insostenibile. I cacciatori in Italia sono 800.000. 
Se questo esercito si dispiegasse sull’intero territorio nazionale, 
comprese città, laghi, fiumi e montagne, ogni Km quadrato ne 
comprenderebbe 6!. E’ la densità più alta d’Europa. 
In Olanda e in Belgio, ad esempio, ci sono 1,4 cacciatori 
per chilometro quadrato, in Germania 1,3. Il valore medio 
dei paesi dell’Unione Europea (Italia esclusa) è di 2. Non solo. 
L’Italia sta massacrando le tutte normative internazionale 
sulla caccia, cedendo alle lobby dei cacciatori e dei produttori 
di armi. Il nostro Paese vuole consentire ai cacciatori, 
in contrasto con le leggi della Comunità europea, deroghe 
e libertà insostenibili dall’ecosistema e dalla fauna italiani. 
Già in passato la non attuazione delle norme europee in 
materia venatoria ha già portato il nostro Paese innanzi alla 
Corte 
di Giustizia del Lussemburgo. Ma la lobby venatoria 
persevera.
Tanto le multe le paghiamo tutti quanti !!!! !!!!

------------------------------------------------------------------------------------


SCUSATE, MA IO QUANDO MUORE UN CACCIATORE

FACCIO FESTA, PENSATE DI ME CIO' CHE VOLETE.





14 commenti:

  1. Ah, guarda, non faccio festa ma insomma, non mi strappo i capelli. Infami.
    Grazie per esserci, amico mio. Ti abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te... ricambio volentieri l'abbraccio

      Elimina
  2. Tanto dagli italiani oramai che ti aspetti, tutto coerente...

    RispondiElimina
  3. Caro amico all'apertura annuale della caccia qualche cacciatore viene impallinato dal fuoco amico e spesso con mia grande gioia muore tra atroci tormenti.Purtroppo queste felici circostanze sono poche ma con poca spesa e tanta buona volontà si potrebbe aumentarle.
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. qualche tagliola... adatta ai bipedi armati...

      Elimina
  4. Continua da sopra,non sono un animalista e gli animali non gli amo ma li rispetto,mentre odio i cacciatori.

    RispondiElimina
  5. OGNI VOLTA CHE VEDO FOTO DI C ACCIATORI, FUCILI E 'PREDE' ABBATTUTE UN POSSINAMMAZZALLI MI ESCE CON TUITTO IL CUORE!! perché non è uno sport, non è un bisogno (cioè cacciano perché altrimenti non saprebbero cosa mangiare..) MA SOLO UUN DIVERTIMENTO BARBARO!!
    ciao Ste, scusa lo sfogo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è un divertimento per chi non sa divertirsi che con la sofferenza altrui !

      Elimina
  6. Grandi introiti per lo Stato acro amico, altro che la natura!
    Nel bosco di fronte casa mia quest'anno ne sono arrivati pochi, abbiamo messo una catena per non farli parcheggiare e altre "cosucce" fastidiose...alla fine qualcuno si è arreso.

    RispondiElimina
  7. Sono contrario alla caccia da sempre.
    Quando muore un cacciatore non faccio festa, proprio per la coerenza necessaria a chi è dalla parte della vita, però di certo non mi stupisce e non suscita in me sentimenti di tristezza perchè è abbastanza prevedibile che accadano "incidenti" se si passa molto tempo con il fucile, tra altri che hanno il fucile...
    Finchè sarà il denaro ad interessare l'uomo più di ogni altra cosa sarà dura veder scomparire questa barbara abitudine ... anche se noto con soddisfazione che i cacciatori diminuiscono di anno in anno!
    Buona settimana.

    RispondiElimina
  8. Almeno usassero arco e frecce: diventerebbe un esercizio di attenzione e concentrazione e alla fine sarebbe uno scontro meno impari... ma con i fucili proprio non capisco che gusto ci sia...

    RispondiElimina
  9. Abbasso abbasso la caccia.
    Io dico no alla caccia. E' una vera crudeltà-

    RispondiElimina
  10. provate andare in un macello mi fate ridere magari mangiate grosse bistecche e fate i puritani pensate che gli uccidano con un sorriso questi animali. mi fa piu' ribrezzo vedere camionate di animali che vanno al macello appunto per essere macellati ci siamo capiti.
    io vado a caccia e vi posso garantire che la maggior parte dei cacciatori mi sta sui maroni
    la caccia non e' certo uno sport e' una passione che spesso viene tramandata
    pensate a quanta gente la maggior parte che pur non andando a caccia sono dei veri criminali
    comunque io posso essere d' accordo con voi su alcuni punti ma vi prego non fate i moralisti e soprattutto chi uccide animali con trappole reti e sistemi che procurano sofferenze inutili a questi personaggi non posso dire quello che farei
    un saluto a tutti

    RispondiElimina