martedì 18 dicembre 2012

C'è CHI ASPETTA PAPA' NATALE, E CHI INVECE, SI ACCONTENTEREBBE ANCHE SOLO DI UN PAPA' ...


Il padrone di un negozio aveva sulla porta un cartello
con la scritta : "Si vendono cuccioli". Un ragazzino si
presentò nel negozio e chiese : "Quanti euro costano?"
Il negoziante rispose : "50 Euro". Il bambino si mise la
mano in tasca e disse : "Ho solo 2 euro… posso vederli?"
L'uomo sorrise e fece un fischio. Dal retrobottega arrivò
correndo il suo cane seguito da cinque bellissimi cuccioli.
Uno di questi però era rimasto indietro rispetto agli altri.
Il ragazzino subito indicò il cagnolino rimasto indietro
che stava zoppicando : "Cosa gli è successo?" domandò.
L'uomo gli spiegò che era nato con un'anca difettosa e
che sarebbe rimasto zoppo per sempre. Il bambino si
commosse "Questo è il cagnolino che voglio comprare!"


L'uomo rispose: "Non vorrai davvero comprare questo
cagnolino, ragazzo. Non sarà mai capace di correre,
di saltare e di giocare come gli altri cagnolini!" Allora
il bambino si piegò ed estrasse dai pantaloncini la sua
gamba sinistra, malformata e chiusa in un apparecchio
metallico. Guardò di nuovo l'uomo e gli disse : "Non
importa: anch'io non posso correre e il cagnolino avrà
bisogno di qualcuno che lo capisca."L’uomo allora gli
rispose : non comprarlo, te lo regalo!" Il bambino però
ci rimase molto male e guardando l'uomo diritto negli
occhi gli disse : "Non voglio che lei me lo regali, vale
tanto come gli altri cagnolini e io lo pagherò il dovuto.


Se è d'accordo, le darò subito i miei 2 Euro e un po' ogni
mese fino a quando lo avrò pagato completamente."
L'uomo si morse le labbra, i suoi occhi si riempirono di
lacrime e disse : "Ragazzo, io mi auguro e spero davvero
che ciascuno di questi cuccioli trovi un padrone come te !
Non venderò più un cucciolo, gli amici non si comprano !”


”NON COMPRATE UN CANE,
I CANILI SONO PIENI D'AMORE !!


38 commenti:

  1. io non oso entrare in un canile... li porterei tutti a casa!!!

    bellissima storia

    RispondiElimina
  2. stupendo ** mi son venuti i brividi.

    RispondiElimina
  3. Grazie... posso copiare questa bellissima storia? ciao ,
    valverde

    RispondiElimina
  4. Bellissima questa storia. A casa mia si sono sempre presi cani da amici o vicini che ne avevano in più, privilegiando i più bruttarelli.

    Bacio e buona giornata!

    RispondiElimina
  5. Penso a tante vite nei canili. Anni anni anni spettando una famiglia. Che grande ingiustizia.

    RispondiElimina
  6. Emozionante storia.
    Condivido!!
    Un saluto.
    Fausto e tutti i suoi Veri Compagni di Vita

    RispondiElimina
  7. Concordo. C'è davvero tanta gente cretina che sfoggia il cane, rigorosamente di razza, come una borsa griffata.

    RispondiElimina
  8. Mi hai commosso! Taanti auguri affettuosissimi !

    RispondiElimina
  9. Concordo pienamente, non si comperano gli animali.
    La testimonianza che ci hai regalato si lega molto alla solidarietà fra Esseri che pur soffrendo non dimenticano di condividere Amore con chi lo è altrettanto, non sempre avviene così, molti diventano "cattivi" ed egoisti.

    La foto del Cagnolino con il carrello mi ricorda un Canino gigliese, durante il naufragio della Concordia scappò di casa e fu ferito da un mezzo di soccorso. La sua Tata non si arrese lo fece curare ed oggi vive ancora.

    Buon Natale Stefan!

    RispondiElimina
  10. Concordo pienamente, non si comperano gli animali.
    La testimonianza che ci hai regalato si lega molto alla solidarietà fra Esseri che pur soffrendo non dimenticano di condividere Amore con chi lo è altrettanto, non sempre avviene così, molti diventano "cattivi" ed egoisti.

    La foto del Cagnolino con il carrello mi ricorda un Canino gigliese, durante il naufragio della Concordia scappò di casa e fu ferito da un mezzo di soccorso. La sua Tata non si arrese lo fece curare ed oggi vive ancora.

    Buon Natale Stefan!

    RispondiElimina
  11. Sono passato per augurarti un Buon Natele e Felice Anno Nuovo.
    Fausto con tutti i compagni di vita pelosi.

    RispondiElimina
  12. Una storia meravigliosa, naturalmente dovrebbe essere questo il "vero" spirito natalizio, che comprende anche l'amore per i nostri compagni di vita a quattro zampe... grazie per averla condivisa! E tanti cari auguri di buone feste!

    RispondiElimina
  13. Auguri comunque..Anche noi prendemmo un cane al canile tanti anni fa...Un misto..tipo cane da pastore irlandese..Non dava fastidio a nessuno,neanche con l'abbaio,perchè in campagna le altre case erano piuttosto distanti...Qualcuno l'avvelenò lo stesso...per soddisfare non so quale perversione...Dopo più di 30 anni ,se mi trovassi davanti chi avvelenò il buon Bill,sarei capace di dargli una ginocchiata, a freddo nei cosiddetti gioielli di famiglia,a vedere se un'altra volta ci ripensa..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Solo una occhiata li? Sarà che il natale renel tutti più buoni . . . In altra data mi sa che lo avresti creato di mazzate!

      Elimina
    2. Solo una occhiata li? Sarà che il natale renel tutti più buoni . . . In altra data mi sa che lo avresti creato di mazzate!

      Elimina
    3. Ginocchiata..ginocchiata..e io ho gambe MOLTO forti....Il Natale poi non mi rende più buono..io sono sempre uguale..,niente urla o litigi,ma se devo colpire,non ho bisogno di mazze.....

      Elimina
  14. Buon Natale in Gesù Cristo Salvatore. E... in gamba!!!

    RispondiElimina
  15. Mi dispiace di non aver potuto venire prima da te a trovarti per leggere una storia così bella. Tanti auguri di un felice e sereno 2013 oltre che a quelli per il tuo onomastico. Per la cronaca, anche mio figlio si chiama Stefano, mentre io ho compiuto 70 anni il 24 scorso.

    RispondiElimina
  16. Oggi ho trovato questo blog di lusso,di cui ti incollo il link di una articolessa altrettanto di lusso..In confronto,Pio XII e Oliver Cromwell eran dei progressisti..
    http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/il-fatto/13629-larroganza-dei-tuttologi-il-qfemminicidioq-e-la-qcrociata-dei-pezzentiq-contro-don-piero-corsi

    RispondiElimina
  17. Tanti auguri Stefano, e oggi doppi!! :)

    http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=RsK8mjEw2cE

    RispondiElimina
  18. beh gli auguri già te li ho fatti... anche per il santo, ma sospetto che ai santi non ci tieni così tanto...questo monito di non comprare cuccioli bisognerebbe ricordarlo tutti i giorni dell'anno, non solo a natale però.
    un abbraccio stef !

    RispondiElimina
  19. Non posso non tenerci ai santi, lavoro in una casa editrice di articoli religiosi . . :-) baci.!

    RispondiElimina
  20. Non posso non tenerci ai santi, lavoro in una casa editrice di articoli religiosi . . :-) baci.!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ☨ ✞ ✝☥ ☦ ☧ ☭.☨ ✞ ✝☥ ☦ ☧ ☭ ✞ ✝☥ ☦ ☧ ☭☨ ✞ ✝☥ ☦☧☭☨ ✞ ✝☥ ☦ ☧ ☭☨ ✞ ✝☥ ☦ ☧ ☭.☧☭☮☮☮☮☮☮♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ??

      Elimina
  21. Bellissima questa storia, insegna l'amore e la sensibilità per gli animali. I bambini di solito hanno una sensibilità che noi adulti purtroppo a volte perdiamo per strada. Grazie per questo post. Auguri buone feste *_*

    RispondiElimina
  22. ciao
    buone feste. Bellissima questa storia. Qua c'è un premio per te: http://haylin-robbyroby.blogspot.it/2012/12/ce-chi-aspetta-papa-natalepremio-amici.html

    RispondiElimina
  23. 。、★、•、、、
    、Buon、 ☆
    •☆\•\☆\、*
    、•\2013
    \、*•\☆\、

    RispondiElimina
  24. Ho la mia Lilla, gioia dei miei occhi e del mio cuore,presa al canile di Erba in una giornata fortunata.
    Non potrei vivere in un mondo senza cani, come Schopenhauer.
    AUGURI di BUON ANNO 2013!
    Cristiana

    RispondiElimina
  25. bellissimo e commuovente davvero.

    Stefano, una bella notizia , presto l apertura ufficiale di okanimali qui su blogger!!! :-) seguirà invito ufficiale :-)

    RispondiElimina
  26. E' successo a mio marito, andò ad acquistare un alano, gli piaceva quel tipo di cane, quindi si recò in un allevamento ed una cucciolata gli corse incontro, uno in particolare si mise a forza fra le sue gambe. l'allevatore gli disse che sarebbe stato sopresso perchè non aveva nel mantello le macchie giuste, il naso era rosa e gli occhi di due colori diversi, così i cani non consoni alla razza vengono eliminati. Mio marito disse, lo pago come gli altri e lo porto a casa, così arrivò Caruso. Ora non cìè più ne Causo ne Paolo, ma si sono amati di un amore immenso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. caspita ... come mi dispiace ... ti abbraccio, il ricordo è vivo.

      Elimina