mercoledì 14 novembre 2012

AMMAZZATELO TU IL TUO PRANZO



SE I MACELLI AVESSERO LE FINESTRE

NESSUNO MANGEREBBE PIU' CARNE !

15 commenti:

  1. Recentemente sono uscito da un'associazione di volontariato a favore di malati,con siti web..una delle cose che han continuato sempre a stupirmi,è stato il fatto che tutti nel gruppo,compresa la Presidente,fervente Buddhista che riportava spesso nei suoi commenti frasi sull'amore verso tutte le creature,o altri malati che si dilettavano di scrivere poesie eteree e sublimi,fossero poi degli assidui carnivori mai sfiorati dal dubbio della liceità di nutrirsi di esseri viventi (fino a poco tempo prima)..Visto che ogni tanto qualcuno portava qualcosa da mangiare alle riunioni,han scoperto fin dalla prima volta che ero vegetariano,e per questo,venivo poi provocato continuamente e consapevolmente,nonostante non rompessi le scatole a nessuno con discorsi colpevolisti ...... : "Dài,che ti faccio un bel panino con la mortazza (mortadella)" "...Vieni che dopo la riunione andiamo a mangiare la pizza con la salsiccia piccante..."E nonostante fossero tutti gli altri,malati e carnivori,qualcuno era capace di dar la colpa della mia malattia,alla mancanza di "fiorentine"nella mia dieta..Assurdo.. Nemmeno all'agnello pasquale nessuno ha mai voluto rinunciare,nonostante fosse giudicato,per l'aspetto,carino, tenero e innocente.."Sai..la tradizione.." Altri fatti mi han poi fatto allontanare dall'associazione,ma anche questa cosa ha avuto certamente il suo peso...Ciao..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è con un abbraccio fraterno che ti accolgo qui nella mia casa virtuale, ti offro il mio braccio oltre alla mia spalla !

      ciao fratello !

      Elimina
  2. no, non voglio vedere il filmato. non voglio cominciare la giornata con filmati orrorifici, perchè lo sarà indubbiamente.
    a mia discolpa dico che stamattina ho mangiato solo un clementino ed un caffè.... ma ieri sera?...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il video non è affatto cruento, anzi fa sorridere...
      è una candid camera, brasiliana, mostra la reazione della gente che di fronte al dover macellare direttamente il maiale, si rifiuta inorridita...

      è molto ben fatto e carino.

      Elimina
    2. beh ora lo guardo caro stef. beh una volta si doveva macellare in casa... ma io non potrei mai penso. forse morirei di fame, o raccoglierei i semini e le erbe del prato. certo un tempo era tanto più faticoso trovare del cibo, infatti si mangiava-giustamente-meno !

      Elimina
  3. Sono d'accordissimo con te!!
    Io mangio solo pollo e pesce, ma alla fine non dovrei!! LO SO'!! CIAO

    RispondiElimina
  4. ti ringrazio per gli auguri faccio il giro perchè prima proprio non ho fatto a tempo CLICCA QUI un bacione da Fiore & Kim

    RispondiElimina
  5. Senti mo' questa notizia pubblicata in cronaca locale a Bologna:

    "Premio Hitler agli animalisti"
    la provocazione di Federfauna
    L'incredibile iniziativa dell'associazione che difende cacciatori, allevatori e commercianti di animali: "Anche il fuhrer li amava follemente"
    «Gli animalisti sono come i nazisti. Non a caso la prima legge animalista la fece il regime nazista nel 1933». Massimiliano Filippi, segretario generale di Federfauna, l’associazione che difende gli allevatori, i commercianti e i detentori di animali spiega così perché, quest’anno, abbiano deciso di intitolare un premio ad Adolf Hitler. Un premio che sarà conferito alle persone che si saranno maggiormente distinte nel campo dell’animalismo. Una provocazione.
    «Qui in Emilia-Romagna dei circhi che avevano già ottenuto tutti i permessi e in cui lavoravano decine di persone sono stati costretti a chiudere da delle ordinanze sindacali perché gli ambientalisti avevano protestato - spiega -. Sarebbe un po’ come chiudere una banca per rapina».

    Hitler, che era vegetariano e aveva un’adorazione per il suo cane, varò la sua prima legge animalista il 24 novembre del 1933. Per questo il premio al “peggior animalista” sarà presentato sabato, 24 novembre, nella sede nazionale dell’associazione, in via Altabella a Bologna.
    «Finalmente - spiega Filippi - anche noi allevatori possiamo fare sentire la nostra voce. Noi siamo i primi a voler rispettare i diritti degli animali, perché un animale che sta bene vive meglio e produce di più. Ma l’animale dev’essere funzionale all’uomo. Vanno mantenute le dovute proporzioni, altrimenti si sconfina nell’ideologia».

    SENTITO CHE ROBA?

    (A parte il fatto che Hitler non era affatto vegetariano,ma lo aveva lasciato credere per apparire al popolo come figura più austera e mistica,capace di sacrifici personali in tempi difficili..In realtà uno dei suoi cibi preferiti erano certe polpettine di fegato preparate apposta per lui..)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non solo, non aveva affatto una adorazione per il suo (suoi) cani, anzi li trattava con spregio e stizza e bacchettava i suoi bassotti col frustino...

      Elimina
    2. le classiche leggende che girano.

      di federfauna potremmo parlare all'infinito. Non per niente li chiamiamo "diversamente animalisti"

      Avevo iniziato a dedicarmici un po', ma sinceramente ho di meglio da fare.
      http://armgz.blogspot.it/2012/09/come-cucinare-il-tuo-cane.html

      Elimina
  6. http://www.all4animals.it/2012/11/13/roma-la-brutta-vicenda-dei-gattini-uccisi-allimpianto-ama-di-rocca-cencia/

    non so se avete letto questa... ed i sindacati confederali come all'ILVA di Taranto stanno a guardare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vicenda di prepotenza e nonnismo davvero disgustoso oltre al fatto stesso, ovviamente...

      Elimina
  7. Ciao Stefano,
    desidero comunicarti che il blog di Fata Confetto si è trasferito a questo indirizzo:
    http://schiaccianoci1.blogspot.it/
    e adesso si chiama "Lo schiaccianoci".Ci si arriva anche dalla home page di Fata Confetto.
    Il malfunzionamento dei feedback e la conseguente mancanza di visibilità degli aggiornamenti ( penalizzazione non indifferente per un blog) sono stati la causa di questo trasloco e speriamo bene.
    Spero vivamente che anche "Lo schiaccianoci" abbia il piacere di ospitare visite e commenti e ringrazio tutti coloro che si uniranno ai lettori del nuovo blog e che continueranno, mi auguro, questa amicizia online, che in questi mesi è diventata sempre più gratificante e significativa.
    Ti aspetto con vero piacere e ti mando un grande saluto:)
    Marilena

    RispondiElimina
  8. a questo proposito ho letto un racconto bellissimo proprio su questo tema... non è molto, poche righe.
    Lo certo e te lo posto. Ciao

    RispondiElimina